Cerca nel Sito

Visualizzazione post con etichetta Torte dolci e biscotti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Torte dolci e biscotti. Mostra tutti i post

PLUM CAKE ALLA MARMELLATA DI AGRUMI CON FARINA DI RISO VENERE

INGREDIENTI:

  • 200 di farina con amido Molino Rossetto
  • 75g di farina di riso Venere
  • 150g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 75g di olio di semi
  • 180g di marmellata agli Agrumi Rigoni di Asiago
  • 125g di yogurt agli agrumi
  • 50g di latte
  • scorza di arancia non trattata
  • una dose di lievito per dolci S Martino
  • un pizzico di sale Gemma di Mare

Read more...

Ciambella al Succo d'Arancia

INGREDIENTI:

  1. 150g di Farina tipo 00 Molino Rossetto
  2. 200g di zucchero
  3. 100g di mandorle
  4. 130g di olio evo delicato
  5. 130g di succo d'arancia (circa il succo di 2 arance)
  6. 1 bustina di lievito per dolci
  7. 3 uova
  8. 80g di carote (circa una carota media)
  9. scorza d'arancia non trattata (biologica)

Read more...

Tartufi di Cioccolato Fondente



INGREDIENTI:


  • 100g di cioccolato fondente
  • 100g di amaretti
  • 80g di burro
  • 40g di zucchero
  • 2 cucchiai di grappa
  • 1 cucchiaino di miele
  • cacao amaro q.b.



Read more...

TORTA DI MELE E ZENZERO

CON QUESTA RICETTA
AGRODOLCE PARTECIPA AL CONTEST DI FEDERICA
Basta un poco di zucchero e ...


Ho realizzato questo dolce pensando all'ideatrice di quest'iniziativa, amante delle torte di mele e particolarmente attenta al gusto fresco dello zenzero. Aperto il forno, raffreddata la torta, e assaggiata in maniera spasmodica per la curiosità, sono rimasta estremamente soddisfatta. Ho apportato modifiche rilevanti alla classica ricetta di realizzazione di una "torta di mele" ed il risultato è davvero sorprendente: la mela la fa da padrona ma vengono fuori delicatamente sia lo zenzero che i pinoli per un'esplosione di gusto oggettivamente accattivante. Tanto di cappello alla ricetta madre ma gloria anche alle trovate culinarie dettate dalla testa e dall'acquolina, quest'ultima compagna determinante per chiunque si avvicini ai fornelli per mettersi all'opera.




INGREDIENTI:


  • 200g di farina 00 Molino Rossetto
  • 100g di zucchero di canna
  • 100 di mandorle
  • 180g di latte
  • 2 uova
  • 70g di burro INALPI
  • lievito per dolci S. Martino
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
  • 3 Mele Melinda Golden
  • 1 limone

Read more...

TORTA DI ROSE

Una ricetta davvero straordinaria. Provate a prepararla in compagnia di amici. Cominceranno a storcere la faccia al passaggio del taglio del roll. Posizionate le fette farcite nella teglia la loro faccia sembrerà chiedervi: ma che stai combinando, ma dove stanno 'ste rose?. Portato il forno a temperatura ed infornata la teglia la lievitazione prenderà il sorpavvento, farà il suo gioco. Le rose come per magia si materializzeranno,  gli scettici attorno al tavolo cambieranno espressione e un sorriso si dipingerà sui loro visi.

Beh, dopo questa parentesi goliardica, torniamo seri. Se cercate una ricetta semplice ma dai risultati strabilianti questa è la ricetta giusta. Gustosa, bella da vedere, insomma, un dolce delicato nel gusto e nella forma: all'armonia dei sapori dell'impasto e della confettura si abbina il romanticismo di un fiore accostato per antonomasia ai sentimenti d'amicizia e d'amore, sentimenti alla base dell'animo umano. 


INGREDIENTI:

Read more...

DAL LIBRO "La prova del Cuore" DI CRISTIAN BERTOL

Trentino, Terra di Cristian Bertol, cuoco, una figura di spicco nell'Italia dei sapori, il giusto equilibrio fra tradizione culinaria geografica ed attraenti sperimentazioni alla ricerca di quei gusti e retrogusti che determinano l'unicità della cucina italiana. Un libro di ricette molto interessante: alle classiche liste di ingredienti da utilizzare ed alle puntuali spiegazioni dei procedimenti da porre in essrere, si rimane colpiti dall'accostamento alle pietanze, di fotografie dei luoghi dai quali le pietanze stesse provengono. Per gli amanti della cucina e dei sapori, uno strumento unico per stuzzicare la fantasia ed immergersi pienamente, con spirito e corpo, nell'immaginifico mondo del gusto: in cucina ci si adopera con due fondamentali strumenti: la "testa" e i "sensi". Se si ha intenzione di oltrepassare il muro della solita routine allora bisogna giocare anche di anima e fantasia. Questo libro è senz'altro, un valido strumento per farlo. Unendo questi fattori alle ricette generate da Cristian Bertol, il risultato finale è garantito.

Da una ricetta del libro, ho preso spunto per preparare una Crostata di Mele. Buon appetito a tutti.





Una nota doverosa data l'iniziativa: si evidenzia nel libro che l’intero ricavato delle vendite, al netto dei costi di produzione, sarà devoluto alla Fondazione Trentina per l’Autismo Onlus per finanziare gli obbiettivi importanti che si prefigge.


INGREDIENTI:


Per la frolla:
  • 200g di farina tipo 00 Molino Rossetto
  • 100g di burro
  • 70g di zucchero
  • 2 tuorli
  • un pizzico di sale
Per la crema:
  • 500ml di latte intero
  • 4 tuorli
  • 90g di zucchero
  • 50g di farina con amido Molino Rossetto
  • un bacello di vaniglia
Per la decorazione:
  • Mele Melinda Golden
  • Succo di limone
  • Zucchero a Velo q.b.

Read more...

SWEET HALLOWEEN

Con Halloween alle porte non si può peccare di presunzione e perdere una buona occasione per ingegnarsi e preparare qualcosa da far nascere in un recipiente, far crescere sul piano di lavoro, maturare in forno e trapassare dall'ingrediente madre al palato del goloso di turno. Allora diamoci da fare e diamo il via alla saga delle consuetudini. Questa volta tocca all'Italia a stelle e strisce, quella di "ogni occasione è buona per far festa" anche se la festa ha orogini oltre oceano e non ha assolutamente niente a che fare con il DNA dei peninsulari dello Stivale. Vabbè tagliamo corto: cibo/zucca? Mettiamoci al lavoro e rendiamo possibile questo binomio, operazione tra l'altro estremamente facile se teniamo conto che la zucca si presta benissimo alle ricette zuccherine. Preparazione accattivante, assolutamente da provare, semplice, morbida e umida al punto giusto, da mangiare preferibilmente fredda, meglio se il giorno dopo.


                                    INGREDIENTI:
  • 50g di amaretti
  • 150g di zucca cotta al forno
  • 120g olio evo delicato
  • 120g di zucchero
  • 200g di farina con Lievito Molino Rossetto
  • 120g di latte
  • 2 cucchiai di semi di papavero Molino Rossetto
  • zucchero a velo q.b.
  • stampo a cerniera ditta Guardini


Read more...

CUOR LEGGERO

Un dolce speciale per esigenze particolari: senza burro, senza uova, senza zucchero.
Come dolcificante è stato utilizzato un edulcorante acalorico a base di saccarina e sodio ciclamato (nome commerciale Dulceril gocce).


INGREDIENTI:



  • 250g di farina tipo 00 MOLINO ROSSETTO
  • 50g di nocciole NOBERASCO
  • 50g di cocco disidratato
  • 100g di yogurt magro bianco
  • 250ml di latte
  • 50g olio evo delicato
  • buccia di 1 limone biologico
  • 40gocce di dulceril
  • 1 bustina di lievito per dolci 
  • 5 cucchiai di scaglie di cioccolata fondente VENCHI
  • Stampo a cuore GUARDINI

Read more...

DELIZIE AL COCCO CON MANDOLE ... IN SPIEDI!!!

Sono dolcetti piccoli, morbidi, da mangiare freddi, extradolci e ipercalorici.  Insomma un toccasana solo per lo spirito! La base è di Nutella bianca realizzata con il Bimby.


 ------------------------------------------------------------------------------------
INGREDIENTI NUTELLA BIANCA
  • 200g di cioccolata bianca Venchi
  • 100g di mandorle Noberasco
  • 100g di zucchero
  • 100g di latte
  • 50g di olio di semi


 
PROCEDIMENTO NUTELLA BIANCA:

Polverizzare le mandorle e lo zucchero raggiungendo lentamente la velocità turbo; aggiungere il cioccolato e tritarlo prima a velocità 5 poi aumentando man mano fino alla velocità max. Inserire il latte nel boccale e cucinare per 5 minuti a velocità 4 50°. Trascorso tale tempo, aggiungere l'olio con le lame in movimento ed amalgamere tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
------------------------------------------------------------------------------------

PREPARAZIONE DELIZIE AL COCCO CON MANDORLE 




INGREDIENTI
 
  • una dose di nutella bianca
  • 270g di wafer alla vaniglia
  • 50g di mandorle
  • cocco disidratato q.b.

Read more...

SEMIFREDDO AL BACIO E RICOTTA


Storia di un semifreddo budinoso ...
- storia di un "cheesecake" e di un graditissimo "tubetto di baci perugina" -

Una storia triste che si ripete di anno in anno. Mio padre, San Valntino ed il solito cordiale: dei benedetti baci perugina. Apprezzo l'amorevole gesto dettato dal cuore ma non posso che esprimere il mio disprezzo per questa sorte di dolciume: li detesto sia nella forma che nel sapore ^__^
Dopo un mezzo sorriso ed un semi-sentito "grazie" poi penso che non tutti i mali vengono per nuocere: comincia il riciclaggio della cibaria ricevuta ^_^ Perchè non riutilizzarli insieme alla ricotta e a della panna sempre presente nel mio frigo? Dopo due secondi ... CHEESECAKE!!! Ma qui comincia la vera triste storia: ore 21.30 frullo i biscotti "digestive", aggiungo il burro, amalgamo bene. Rivesto un ruoto a cerniera solo alla base con carta da forno e posiziono bene la base di biscotti aiutandomi con un fondo di un bicchiere: non chiedetemi come ma è passata già un'ora e allora penso; "ora lo metto nel congelatore così la base di solidifica prima". Nel frattempo preparo il resto, tolgo un pò di casino dalla cucina e non resta che versare il composto di ricotta sulla base dei biscotti. Sempre più stanca e assonnata (ore 22:30) apro il congelatore e ... ... ...  SPALSH!!! Ruoto  che cade a terra e ovviamente si sbriciola tutto! Le lacrime son salite, ma allo scoraggiamento si è sovrapposta la rabbia quindi pulisco e noto nella mia bella scodellina il ripieno di ricotta che cominciava a solidificare. Niente più biscotti ed anche il burro era finito, si "accende la lampadina" e rimedio con uno stampo da plumcake rivestito da pellicola trasparente. Verso il tutto metto in frigo... e via a dormire ...
l giorno dopo ospiti inaspettati.
Ho sformato questo "semifreddo fortuito". M'aspettavo che all'assaggio diventasse il seme della discordia e invece dopo i primi bocconi ... tutti d'accordo!!!  Terry è buonissimo!!! ^__^

Read more...

BAVARESE AL CIOCCOLATO

Festa degli innamorati? Otto cuori per San Valentino !!!


  INGREDIENTI:
  • 250ml di latte
  • 200ml di panna zucc. da montare
  • 100g di cioccolato Extrafondente 56% (Venchi)
  • 10g di gelatina in fogli
  • 2 cucchiai rasi di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di zucchero vanigliato
  • 2 uova - 50 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di caffè solubile

Read more...

Muffin con albicocche secche e semi di papavero


Esiste un dolcetto da realizzare in una sola ora, da pensato a mangiato???
Ecco cosa è accaduto l'altro giorno... una voglia irrefrenabile di dolce, l'e-mail della Noberasco e poco tempo a disposizione... e da qui sono nati i miei Muffin con Albicocche secche e semi di Papavero.
Le dosi sono per circa 16 muffin e nella foto sono ritratti i due superstiti, complice una buona notizia che ha indotto la famiglia al festeggiamento!

 Muffin con Albicocche secche e semi di Papavero

Ingredienti:

  • 380g di farina 00 Molino Rossetto
  • 250g di latte
  • 180g di burro
  • 2 uova
  • 200g di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 limone biologico
  • 1 pizzico di sale
  • 5 cucchiaini di semi di papavero
  • 10 albicocche secche Noberasco
  • zucchero a velo q.b.
Procedimento:
Per la realizzazione dei muffin possiamo utilizzare anche semplicemente le fruste elettriche o la planetaria. In questo post verrà descritto il procedimento con il bimby.

Tagliare le albicocche a piccoli pezzi e metterle da parte. Inserire nel boccale il burro ammorbidito e lo zucchero, mescolare a velocità 2 aggiungere il sale e la scorza del limone grattugiata continuare a mescolare fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungere le uova e a filo il latte continuando ad amalgamare prima a velocità 2 poi a velocità 3 ed infine la farina setacciata con il lievito. Mescolando a velocità soft aggiungere le albicocche e i semi di papavero.
Imburrare ed infarinare lo stampo per muffin Pedrini  e versare il composto aiutandosi con un cucchiaio.
Infornare a forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. Lasciar raffreddare e cospargere lo zucchero a velo sulla superficie.

Grazie per l'attenzione
Buona Giornata
Terry



Ricette correlate:

Read more...

Stuffoli di Sal DeRiso


I struffoli (in napoletano), i strufoli una F (in palermitano), le cicerchie (in abbruzzo)... insomma un altro simbolo natalizio caratteristico almeno di mezza italia. Questi piccoli dolcetti hanno origine greca e sono arrivati prima nel Golfo di Napoli poi la ricetta è divenuta tradizione del centro e sud italia. Questa che vi propongo oggi è la versione di Sal DeRiso.



Ingredienti:
  • 500g di farina tipo 00 Molino Rossetto
  • 8g di sale sciolto in pochissima acqua
  • 50g di zucchero
  • 50g di vino bianco
  • 4 uova
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 60g di burro
  • scorza di 1 arancio
  • scorza di 2 mandarini
  • olio evo per friggere
per decorare:
  • miele millefiori Rigoni di Asiago
  • arancia candita
  • cedro candito
  • confettini colorati
In questo video ci sono tutte le istruzioni relative alla ricetta e come realizzarla con la planetaria.



Ora invece vi illustro il procedimento con l'utilizzo del bimby:
Con un coltello affilato "sbucciare" l'arancio ed il mandarino prelevando solo la parte arancione e lasciare attaccata al frutto la parte bianca amarognola. Inserire nel boccale del bimby le bucce e lo zucchero, aumentare lentamente la velocità fino ad 8 per 30 secondi. Poi aggiungere la farina, il sale sciolto in poca acqua, il vino e i semini della bacca di vaniglia, azionare la modalità spiga (o modalità impasto) ed aggiungere una alla volta le 4 uova e solo infine il burro a pezzetti. Impastare fin quando il prodotto non risulterà omogeneo. Porre l'impasto in una ciotola infarinata e lasciarlo riposare in frigo per circa 30 minuti. 
Riprendere l'impasto e ricavarne prima dei filoncini sottili poi aggiungendo molta farina tagliarli in piccoli pezzetti e porli in un setaccio. Eliminare la farina in eccesso e friggerli in olio evo bollente fin quando non saranno leggermente dorati, a questo punto scolare e porli su una carta assorbente per eliminare l'eccesso il olio. Appena questa operazione sarà terminata aggiungere a tutti i struffili abbondante miele, cedro e arancia candita tagliata a pezzettini ed infine come decorazione tanti confettini colorati.

Grazie per l'attenzione e ...


CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST:

Read more...

Datteri ripieni con mascarpone e noci



Prima di tutto cari amici Buon Natale!!! La sera della vigilia solo un piccolo dolcetto ha allietato la nostra abbondantissima cena. Un dolcetto buono, semplice e d'effetto!!! Da giallozafferano i datteri ripieni di mascarpone e noci. Ecco la ricetta.

Ingredienti:

  • 12 Datteri Noberasco
  • 100g di mascarpone
  • 40g di zucchero a velo NON vanigliato
  • 1 cucchiaio di rum
  • cannella
  • 6 gherigli di noci
Procedimento:
Eliminare il nocciolo da datteri aprendoli solo da un lato e sistemarli su si un piatto da portata. In una ciotola amalgamare il mascarpone, lo zucchero a velo, cannella e rum fino ad ottenere un composto omogeneo. Aiutandosi con una sacca da pasticciere riempire i datteri ed infine decorare con mezzo gheriglio di noce.


La frutta morbida Noberasco mantiene intatto tutto il sapore e il gusto del frutto polposo e rappresenta la migliore alternativa alla frutta fresca perché è comoda, pratica e sempre pronta all'uso. I Datteri essiccati Noberasco sono una fonte ricca di fibre, potassio e magnesio. Potassio e Magnesio contribuiscono ala corretta funzionalità muscolare.

I piatti di portata sono entrambi dei set da finger food della Mebel. Tutti i prodotti della Mebel sono in purissima melamina dal messaggio estetico rivoluzionario, che abbina estrose varietà cromatiche al bianco assoluto. La collezione "design del food" non sono semplici oggetti ma entità plastiche, dalle linee morbide e decise, con forme versatili e polifunzionali, visualizza il catalogo sul sito.


A tutti voi ancora auguri di....



CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST:

Read more...

Babà Napoletano


Venendo a conoscenza delle origini polacche di questo dolce rimango assai meravigliata, ma non alquanto sorpresa nel sentire le sue origini nobiliari. Re Stanislao Leszczinski, re polacco della prima decade del '700 è l'inventore di tale prelibatezza, come sempre, tutto pare accadere per pura e fortunata coincidenza che fà si che una pasta lievitata incontri il rum per dare vita al babà. Per strani e lunghi percorsi, arriva a Napoli e ivi permane, vive e gioisce fino ai tempi nostri.
Che le maggiori scoperte e invenzioni siano legate alla fortuna e al caso, è risaputo.
Che gli uomini di talento trovano delle soluzioni e i geni scoprono i problemi, anche.
E che il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere occhi nuovi; quindi ciò significa che il mio viaggio non consiste nel cercare piatti elaborati, sofisticati, macrobiotici o molecolari, ma di (ri)scoprire i piatti della nostra tradizione.




Ingredienti:
  • 300g di Farina tipo Manitoba
  • 50g di zucchero
  • 4uova
  • 100g di burro
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 pizzico si sale
Procedimento:
Versare tutti gli ingredienti nell'impastatrice aggiungendo solo alla fine le uova uno alla volta. Impastare a lungo fin quando non sarà incordato. Posizionare l'impasto in un recipiente infarinato e riporlo in un luogo tiepido fin quando l'impasto non sarà raddoppiato di volume.

Dopo un paio d'ore...



A questo punto sgonfiare leggermente l'impasto e formare delle piccole palline che andranno poi posizionate nei stampini (circa 50 nel caso dei babà mignon) che precedentemente avremo imburrato e infarinato.





Ora bisogna attendere un altro paio di orette, in modo che la pasta lieviti di nuovo fino a raddoppiare il volume.







Ed ora infornare a 180°C per 15-18 minuti.




Lasciar raffreddare e toglierli dallo stampino.
Preparare lo sciroppo.








Babà Napoletano


INGREDIENTI per lo sciroppo:
  • 600g di acqua
  • 300g di zucchero
  • 300g di rum


In una casseruola riscaldare l'acqua con lo zucchero fino al completo scioglimento e quando il composto sarà raffreddato aggiungere il rum.


Immergere i babà in modo che possano impregnarsi di sciroppo, scolare leggermente e posizionarli su un piatto da portata.


Filtrare sciroppo rimasto e metterlo in una bottiglina in modo da poter irrorare i babà prima di essere serviti.


Questa ricetta partecipa al contesti di Elena:


 

Read more...

Panettoncini Molino Rossetto



Gli Speciali per le Feste Molino Rossetto sono i dolci delle ricorrenze riproposti in miscele già pronte, in confezioni uniche, complete di stampini e ricette....per un risultato garantito!



Preparato per Panettoncini

La confezione contiene:
- 1 preparato per 6 panettoncini (360g)
- 1 bustina di lievito secco (12g)
- 6 stampini per panettoncini
- 1 vasetto di gocce di cacao (90g)





INGREDIENTI FRESCHI DA AGGIUNGERE:

  • 3 uova medie
  • 80g di acqua
  • 100g di burro

IMPASTO A MANO:
In una ciotola sciogliete il lievito con l'acqua, versare la busta di preparato per panettoncini Molino Rossetto e iniziate ad impastare, versare a filo le uova leggermente sbattute e il burro a pezzetti. Lavorare il composto con un cucchiaio di legno o un frullatore elettrico fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciatelo lievitare per circa due ore in un luogo tiepido e coperto da uno strofinaccio umido. Di seguito aggiungete all'impasto le gocce di cacao usando un cucchiaio di legno, posizionate i pirottini sulla teglia da forno, dividete l'impasto in sei parti uguali e adagiatelo nei pirottini. Coprite conun canovaccio umido, lasciate lievitare per circa un'ora (sempre in luogo tiepido). Cuocete per 15 minuti in forno preriscaldato a 210°C. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.


IMPASTO PER MACCHINA DEL PANE:
Versare nella vaschetta della macchina del pane l'acqua ed il lievito sciolti insieme, aggiungendo il preparato per panettoncini Molino Rossetto e avviate il programma impasto e lievitazione (circa 1 ora e 30 minuti). Dopo due minuti aggiungere a filo le uova leggermente sbattute e il burro morbido a pezzetti. Al termine del programma aggiungete le gocce di cacao con un cucchiaio di legno. Dividete l'impasto in 6 parti uguali e adagiatelo nei pirottini. Lasciate nuovamente riposare per un'ora (nei pirottini e sempre in luogo tiepido). Cuocete per 15 minuti in forno preriscaldato a 210°C. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.



Grazie per l'attenzione
Buona Serata
Terry

Read more...

Gelatine al Caffè con Agar-Agar


Vi piacciono? questa sera cari amici vi porgo una piccola rosa a tutti voi per omaggiarvi per il vostro impegno e per ringraziarvi della vostra amicizia.
Questa ricetta trae ispirazione dalle gelatine di arancia della cara Tiziana, una foodblogger conosciuto da poco, con un blog delizioso con tante appetitose bontà. Le differenze tra le ricette sono ben evidenti, io utilizzo il caffè :-) e come gelificante uso l'agar-agar.

L'agar-agar ha un alto contenuto di mucillagini (65%) e di carragenina (sostanza gelatinosa, nota in farmacopea come alginato). La gelatina prodotta dall'agar-agar ha un sapore tenue ed è ricca di minerali. Viene impiegato nella preparazione di gelatine per dessert e aspic, poiché ha la proprietà di non alterarne il sapore naturale. L'agar-agar produce una gelatina più solida di quella commerciale, non si scioglie facilmente, ed è inoltre completamente vegetale. Viene assorbita in minima parte dall'organismo, quindi non fornisce nessun apporto calorico. La sua preparazione è facile e veloce e richiede solo una breve cottura, il tempo più lungo è richiesto per la sua solidificazione: un'ora a temperatura ambiente. Non necessitando di zuccheri per gelificare, è adatta per la produzione di confetture a basso tenore di zucchero.

La gelatina di agar-agar mantiene la sua tessitura a temperatura ambiente.

Per una tessitura molto soffice:
  • 0,8g/500ml
Per una tessitura soffice:
  • 1,5g/500ml
Per una tessitura dura:
  • 5g/500ml
Per una tessitura molto dura:
  • 7g/500ml


Gelatine al caffè

Ingredienti:
  • 150g caffè espresso
  • 20g di latte
  • 5g cacao amaro
  • 25g di zucchero
  • 1,5 - 2 g di agar-agar (la mia bilancia purtroppo non è così precisa)

Procedimento:
Per rendere più veloce una preparazione che già di per se è un lampo, ponete sulla bilancia una piccola pentola, tarare (ovviamente), e aggiungere tutti gli ingredienti, mescolare, e solo per ultimo unire l'agar-agar e agitare per favorire la totale dispersione. Portare ad ebollizione per qualche minuto, mescolare per favorire la dissoluzione e poi versare nello stampo in silicone (io ho usato quelli dei cioccolatini). Lasciar raffreddare per almeno un'oretta.

Grazie per l'attenzione
Buona Serata
Terry


IN QUESTA RICETTA AGRODOLCE UTILIZZA STAMPI DELLA SILIKOMART

Read more...

Biscotti con Scorza d'Arancia Candita e Semi di Finocchio


Ingredienti:

  • 300g di farina bianca 00
  • 50g di scorzette di arancia candita
  • 170g di zucchero
  • 80g di burro a temperatura ambiente
  • 80g di mandorle pelate
  • 2 uova
  • 2 cucchiai rasi di semi di finocchio
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
Procedimento:
Tostare le mandorle e successivamente tritarle fino ad ottenere una farina. Inserire nel boccale del Bimby il burro e lo zucchero,amalgamare, aggiungere le uova e frullare a velocità 3 fino ad ottenere un composto omogeneo e leggermente spumoso. Aggiungere a questo punto la farina setacciata con il lievito e la polvere di mandorle, 1 minuto velocità 3 e aggiungere solo infine i semi di finocchio e le scorzette d'arancia tagliata a pezzetti piccoli, modalità impasto per 2 minuti. L'impasto ottenuto risulta comunque ancora molto appiccicoso (nonostante sia stata aggiunta più farina rispetto a quella indicata nella ricetta originale che era di 250g) e facendo attenzione alle lame con le mani infarinate mettere l'impasto in una ciotola (infarinata anch'essa) formare una palla e mettere in frigo per 30 minuti. Dopodiché foderare una teglia rettangolare con la carta da forno e formare due filoncini aventi un'altezza di circa un centimetro.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.
Lasciare intiepidire i filoncini prima di tagliarli a fette di circa 1 centimetro.
!!!Se i filoncini sono troppo caldi si piegano vicino al taglio del coltello, ma se troppo freddi si sbriciolano, quindi attenzione!
Infornare di nuovo i biscotti ad una temperatura di 160° per almeno altri 15 minuti e a seconda di quanto vogliamo biscottarli.

Finalmente dopo il secondo tentativo sono riuscita a realizzarli in maniera per me soddisfacente.
Questa ricetta trae ispirazione da "I Grandi Libri degli Ingredienti, n°8", ma è stata modificata in corso d'opera. Prima di tutto ho sostituito la scorza d'arancia grattugiata con quella candita, poi ho cambiato il metodo di cottura. La ricetta originale prevedeva una cottura dei filoncini di solo 5 minuti a 180°, poi il taglio dei biscotti e una seconda cottura di 20 minuti (10 per lato). La prima volta ho seguito queste istruzioni, ma il taglio dei filoncini risultata difficoltoso, in quanto l'impasto era ancora molto "appiccicoso", e quindi il risultato estetico ottenuto non era di certo quello desiderato, cioè la forma dei cantuccini. Per tale motivo, ho seguito la tecnica di cottura tradizionale del biscotto toscano sopra descritta.

Buon Weekend!!!

Read more...

Torta soffice di Mele e Kefir



Una nuvola soffice, candida nonché profumata ha risvegliato tutti i miei sensi. La torta di mele l'ho preparata diverse volte, la ricetta è presa dal libro base del bimby ed ogni volta l'ho sempre un pò modificata in base alle esigenze del momento. Questa volta ho utilizzato il kefir al posto del comune yogurt ed il risultato è stato veramente diverso, tutto era più buono... sarà una coincidenza? Non credo... cmq volevo cogliere l'occasione per ringraziare Oxana di questo dono speciale. Oramai il funghetto kefir è entrato a far parte delle mie giornate e nella mia dieta e quindi da ora in poi ne sentirete parlare spesso. Passiamo ora alla ricetta.
Ingredienti:

    • 350g di mele già mondate
    • 1 limone biologico
    • 180g di zucchero
    • 50g di granella di nocciole
    • 3 uova
    • 130g di kefir (oppure un vasetto di yogurt)
    • 70g di burro
    • 200g di farina
    • 1 pizzico di sale
    • 1 dose di lievito per dolci
    • zucchero a velo q.b.
Procedimento Bimby
  • prima di tutto tagliare a fettine le mele e irrorarle con succo di un limone.
  • Inserire nel boccale lo zucchero, la buccia di un limone grattugiata e la granella di nocciole e procedere a velocità 7 per 10 secondi.
  • Unire le uova, il kefir, il burro precedentemente sciolto a bagnomaria e il sale ed amalgamare a velocità 3 per 15 secondi.
  • Infine aggiungere la farina precedentemente setacciata con il lievito e procedere a velocità 5 per 30 secondi.
  • Imburrare ed infarinare uno stampo di 26 cm di diametro e versare prima metà del composto, disporre una parte delle mele, sovrapporre il restante impasto e ricoprire con le restanti mele.
  • cuocere a forno già caldo per 35 minuti a 180°.
  • Guarnire con zucchero a velo.
Se non avete il bimby potete procedere molto semplicemente unendo i componenti solidi a quelli liquidi, avendo però cura di tritare prima la granella di nocciole.

Buona Serata


Read more...

Muffin con Farina di Castagne, Pinoli e Uvetta

Ora rilassiamoci un pò e godiamo nell'assaporare questi muffin dal sapore particolare ed intenso, poco dolci e senza uova né burro..



Che ne dite?? Questa foto, ora che la guardo bene, ha un aspetto così natalizio.. ma volevo solo dare il benvenuto all'autunno con la farina di castagne. Poi, in questi giorni, ogni dolce che penso di fare, ha questa forma...i muffin... forse a causa dei carinissimi pirottini acquistati? Quindi il prossimo dolce che sarà? ;-)

Ecco la ricetta:
  • 250g di farina di castagne
  • 120g di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci non vanigliato
  • 5 cucchiaini di cacao amaro in polvere
  • 260 ml di latte
  • 40g di olio
  • 20g di uvetta bio Noberasco
  • 20g di pinoli bio Noberasco
  • granella di zucchero per la decorazione
Procedimento:
In una capiente ciotola unite tutti i componenti solidi, la farina setacciata con il lievito, lo zucchero, il cacao. Poi molto semplicemente unire i componenti solidi a quelli liquidi ed amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere l'uvetta e mescolare, versare il prodotto ottenuto nei pirottini di carta e cospargere pinoli e granella di zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15-17 minuti.


Buon Weekend!!

Ricette correlate:

CON QUESTA RICETTA AGRODOLCE PARTECIPA AL CONTEST

    Read more...

    Ricette Gastronomiche

    Formaggio fatto in Casa

    Ricette Cosmetiche

      © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

    Back to TOP